Email this sample to a friend

Occhi di Ragno Srl.

una novelette Sci-Fi
di Marco Guarda

Copyright 2013 by Marco Guarda

http://www.worldofcredence.com

Questo racconto è un’opera di fiction.
Qualsiasi nome, carattere, luogo o fatto sono prodotti dell’immaginazione dello scrittore o sono stati usati in modo fittizio e non sono da considerarsi reali. Qualsiasi riferimento a persone, viventi o decedute, eventi reali, situazioni od organizzazioni è puramente casuale.

Tutti i diritti sono riservati.
Nessuna parte di questo racconto può essere usata o riprodotta in alcuna maniera senza previo consenso scritto da parte dell’autore.

Edizione per Smashwords, Maggio 2013


Occhi di Ragno Srl.



La tenda di poliestere a pieghe pendeva dalla finestra della camera da letto di un appartamento con una vista noiosa, facendo la sua semplice funzione. Nessuno l’avrebbe mai nemmeno notata; ma per il piccolo ragno femmina che vagava dentro di essa, era un mondo fantastico di cui non aveva mai visto il pari.

Un mondo fatto della seta più raffinata, tessuto con la più stupefacente abilità e perfezione; increspandosi, alzandosi, ricadendo ed infrangendosi, proprio come fa la cresta delle onde la mattina dopo una notte di tempesta—le faceva girare la minuscola testa e venire le vertigini. Il ragno femmina strofinò i suoi pedipalpi—le due estremità per afferrare che le spuntavano ai lati della bocca—segno che qualcosa la sconcertava o la intrigava. Infatti, per qualche minuto, quasi desiderò di non essere una girovaga del mondo com’erano tutti i ragni saltatori, ma uno dei suoi cugini dalla pancia larga, che potevano accasarsi e filare ragnatele sfarzose ed enormi, agli angoli delle quali si sarebbero accomodati come dei re e delle regine, con un sorriso compiaciuto sulle loro facce piene di occhi e di peli.

Previous Page Next Page Page 1 of 48